27 marzo 2013

Il VII municipio (7) ora è parte del municipio V (5)!



Non tutti sanno che c'è stata una riforma istituzionale qui a Roma, che elimina la provincia elettiva e istituisce l'ente "Roma città metropolitana", in cui oltre all'elezione di sindaco e consiglieri c'è la nomina di parte politica di persone (che non saranno più elette) a gestire alcuni compiti. Così Roma si avvicina ad avere funzioni simili alle regioni.

Anche i municipi hanno subito delle modifiche. Ci sono stati degli accorpamenti (si passa da 19 a 15) che hanno cambiato anche la numerazione. Ora i municipi VI (6) e VII (7) sono fusi nel municipio V (5). L'equivalente di una città medio-grande, che rientrerebbe in quanto a popolazione tra le prime 10 metropoli italiane!

La gestione di un municipio così grande sarà ancor più difficile, mancando competenze decentrate per far sì che minisindaci e consiglieri municipali possano agire autonomamente in molti campi per migliorare le politiche municipali, invece di aspettare che si attivi il Comune.