03 agosto 2015

Rifiuti V Municipio (5): come fare la nostra parte


Cassonetti a scomparsa per la raccolta differenziata dei rifiuti. Foto da amaroma.it

LEGGI ANCHE


Quello dei rifiuti nel V Municipio è stato un problema degli scorsi mesi, al punto da arrivare a parlare di emergenza. Le difficoltà legate alla filiera della raccolta e del trattamento dei rifiuti nel municipio 5 come negli altri municipi di Roma, a partire dalla chiusura della discarica di Malagrotta e della transizione, che dovrebbe portare all'apertura del cosiddetto ecodistretto di Rocca Cencia, dovrebbero risolversi. Sicuramente i problemi non sono stati gestiti adeguatamente da Ama, la società che gestisce i rifiuti.

Dobbiamo però sapere che alcune cose per non peggiorare la situazione la possiamo fare noi cittadini.
Innanzitutto se ci sono i secchioni pieni, rifiuti per terra, sporco per strada si può mandare una mail a rifiutimunicipio5@gmail.com dove poter inviare le segnalazioni.

Cos'altro possiamo fare...in fase di acquisto:
  • se possibile meglio scegliere prodotti sfusi o con poco imballaggio, di materiali adatti alla raccolta differenziata e al riciclaggio
  • alcuni contenitori si possono riutilizzare in cucina o in casa, soprattutto plastica e vetro
  • fare una corretta raccolta differenziata (alcuni mettono carta nel vetro e plastica nella carta)
  • evitare acquisti eccessivi in quantità, con il rischio di gettare cibo e prodotti.
Ora è possibile raccogliere separatamente l'umido, cioé i resti di cibo o foglie e sterpaglie che possono essere trasformati in concime. Ogni cittadino può richiedere il secchiello dell'umido ai seguenti mercati:
  • Mercato Piazza Pio Pecchiai - Via Ferraironi
  • Mercato Via Alberto da Giussano
  • Mercato Via Rovigno d’Istria
  • Mercato Viale della Primavera 
  • Mercato di Via degli Olivi  
E riportarlo pieno ai mercatidi cui sopra più i seguenti:
  • Mercato Via del Pigneto
  • Mercato Via Ronchi
  • Mercato Via Laparelli
Fare una corretta raccolta dei rifiuti significa anche sapere dove vanno buttati i medicinali scaduti, l'olio esausto e le batterie usate. L'Ama sul suo sito ha aperto una pagina con la mappa dei vari servizi, dove poter inserire la propria via e sapere quali raccolte sono più vicine alla propria casa o il proprio posto di lavoro. Gettarli in modo errato significa inquinare l'ambiente, meglio fare attenzione.

In caso di rifiuti ingombranti non si possono e non si devono lasciare vicino ai secchioni (non li può prendere il camion che arriva) ma portarli ai centri di raccolta (nel V Municipio si trova a via Teano 38) o telefonare per sapere quando possono passare su strada al civico indicato per portare via il rifiuto ingombrante.

Senza dimenticare che la carta sporca e unta va nell'indifferenziato o nell'umido a seconda dei quartieri e le bottiglie di plastica vanno accartocciate per ridurre l'ingombro. Piccole azioni che miglioreranno la raccolta dei rifiuti dell'Ama e ridurranno i disagi.