29 novembre 2016

Le azioni dei cittadini per spostare i cantieri del parco Alessandrino-Tor tre teste

Aggiornamento 2 dicembre: Dopo un secondo incontro del Coordinamento per la difesa del parco Alessandrino-Tor tre teste al Cip di via delle Ciliegie per i lavori del centro sportivo Coni sono state portate due mozioni, una del consigliere Veglianti e una dei consiglieri  Piattoni, Belluzzi, Vece, Guadagno, Puliti (dopo le pressioni del Coordinamento e del Wwf Pigneto Prenestino) al Consiglio municipale armonizzate in una che, dopo un dibattito acceso delle forze politiche, sarebbe stato votato all'unanimità nel chiedere la sospensione dei lavori e spostare l'impianto all'altezza del sottopasso della Prenestina bis.
Venerdì 25 dalle ore 20 c'è stato un incontro del Coordinamento per la difesa del parco Alessandrino-Tor tre teste al Cip di via delle Ciliegie per i lavori del centro sportivo del Coni nel cosiddetto vallone. e per martedì 29 ne è previsto un altro, sempre alle ore 20.

Informa Alessandro Fiorillo del Wwf V Municipio: "Erano presenti, oltre agli attivisti del Coordinamento Popolare in Difesa del Parco Alessandrino, un consigliere e alcuni attivisti del M5S e un ex consigliere di maggioranza della passata consiliatura. Dalle lunghe discussioni affrontate è emersa una linea comune, logica e ragionevole, che è quella di chiedere a Dipartimento Tutela Ambientale e al Coni di spostare la realizzazione della struttura nell'area da riqualificare che coincide con il tombamento della Prenestina bis, salvaguardando l'area del Parco dove ora è aperto il cantiere (con i lavori provvisoriamente fermi)".
Il cantiere nel parco di Tor tre teste attualmente fermo. Foto © Eve Lina
Alcuni consiglieri di maggioranza avrebbero presentato un esposto tra le azioni proposte ci sono una mozione di giunta, un'ordinanza per bloccare i lavori da parte del presidente del Municipio.

Alcuni cittadini hanno ritirato fuori le affermazioni dell'ex consigliere municipale Di Cosmo e dell'ex assessore Rosi a favore dell'impianto:

Questo l'ha scritto David Di Cosmo sulla sua pagina fb il 21 luglio
Vi ricordate quando vi dicevo che ci sarebbe stato un intervento anche qualitativo sul parco? eccolo...è anche per questo motivo che cercavo affannatamente il posizionare di nuove aree "scorazzamento" grazie al coni e grazie al governo.
Il 21 luglio Alessandro Rosi sulla sua pagina fb scriveva questo
Il Governo Renzi ha avviato un piano di creazione di impianti sportivi nella periferia urbana.
Per questo motivo ieri nel Parco Alessandrino, il CONI ha inaugurato l'inizio dei lavori per la realizzazione entro quattro mesi di un'area per giocare a calcetto, basket, volley, piste per bmx, praticare l’arrampicata, ping pong, un percorso per fare attività fisica e tanti giochi per i bambini, dalle altalene agli scivoli.

Questo intervento è pensato per attivare uno sviluppo del nostro territorio e per favorire buone pratiche di comportamento sane per i cittadini, stimolando le attività sportive ed una vita maggiormente attiva.
Inoltre, è una opportunità importante per il CONI per raccontare ai cittadini di Roma l'importanza dello Sport e di come i Giochi Olimpici siano una vera occasione da sfruttare per potenziare la rete degli impianti sportivi nella nostra Città. Noi, in questo, li sosteniamo totalmente.
Al momento è arrivata la risposta di Di Cosmo sul suo post:
In risposta ai post nel quale vengo citato...
Grazie della pubblicità, il sottoscritto ha sempre sostenuto che è un bene che il governo, il coni e qualsiasi altro, stanziano dei fondi per le periferie.. Le attrezzature ed il progetto nel complesso sono utili al nostro parco....La questione oggi è....è sbagliata la collocazione, all'epoca non si è dato nessun assenso per quanto riguarda esattamente il luogo...Mentre nel mese di settembre la giunta a 5 stelle ed il dipartimento hanno avuto contatti in merito, infatti prima gli viene chiesto di spostare per valorizzare altri spazi in zona "stazione prenestina", quindi non curandosi minimamente del luogo scelto dal dip. Ambiente , poi quando si sono visti la risposta di diniego, di fatto gli è andata bene li dov'è...non negli atti, ma di conseguenza, perché non più di due letterine sono state trasmesse, quando la giuntan dovrebbe conoscere bene gli strumenti che ha.....a disposizione. Queste frasi che lasciano intendere un fine meno nobile da parte del sottoscritto sarebbero da risparmiare, in primis perché continuo un azione in favore dei luoghi che amo pur non facendo più l'amministratore locale, semplicemente dicendo la verità, a me fa ben sperare la reazione scomposta dei cinque stelle , nei miei confronti mi fa capire che sto lavorando bene e che se emergono degli enormi errori politici ed amministrativi da parte di chi dovrebbe governare...imparate a governare poi parlate degli altri...e lei signore non si deve permettere e peraltro non è la prima volta...Capra Capra Capra ... Perché vedete i cittadini mi conoscono e sanno che sono una persona per bene, mentre voi siete dei perfetti sconosciuti che insultano persone sui social ed in strada, lo credo bene che i cittadini si fanno un idea .. Be del resto il leader che idolatrate proprio ieri in piazza vi ha ricordato di votare di pencia senza usare il cervello, fa violenza verbale anche su di voi e nemmeno ve ne accorgete.....Vorrei ribadire il concetto e la mia posizione politica, di mesi fa e di oggi, Bene i fondi, bene il progetto , sbagliato il posizionamento

Le azioni promosse dal Coordinamento per il parco Alessandrino-Tor tre teste

Sono: creare informazione e documenti sulla battaglia, attivare differenti forme di mobilitazione, avvalersi di tecnici e specialisti per creare perizie autorevoli, dotarsi di un ufficio legale in grado di intervenire, fare pressioni su giunta e consiglio municipale, interloquire con le realtà del territorio per arrivare allo spostamento dei cantieri nell'area del tombamento della Prenestina bis.

"Noi abbiamo puntato in particolare a porre l'attenzione sulla questione paesaggistica - spiega Fiorillo del Wwf - leggendo quanto dice in proposito il Piano Territoriale Paesistico Regionale approvato nel 2007, che indica la zona del parco dove ora c'è il cantiere come "Paesaggio naturale di continuità".

Sull'area pare non ci sia un vero e proprio vincolo, ma la zona dove ora c'è il cantiere risulta area meritevole di tutela "e l'impianto del Coni in fase di realizzazione non è certo un 'intervento di recupero ambientale' ".

Anche nella mattinata di sabato il Coordinamento si è attivato direttamente nel parco Palatucci, lasciando la parola ai cittadini che volevano intervenire. Anche qui presente l'ex consigliere municipale David di Cosmo.

Il Wwf Pigneto-Prenestino vuole seguire, in coerenza con la sua missione ambientalista, lo svolgere degli eventi assieme al Coordinamento e ai cittadini interessati a tutelare il Parco di Tor Tre Teste, anche con azioni simboliche come piantare due alberelli di fico.

Qualcuno ha inoltre proposto di spostare l'impianto nel parco Bonafede all'Alessandrino, adiacente al parco Palatucci e abbandonato a se stesso. Bisognerebbe scoprire le carte tecniche del progetto dell'impianto e capire se sia compatibile con le dimensioni e la struttura di questo parchetto.