02 dicembre 2016

Al posto della piazza un locale commerciale a Pigneto?


Piazza Nuccitelli Persiani, riferisce il comitato di quartiere Pigneto-Prenestino, potrebbe far parte di una riqualificazione commerciale - si parla di un fast food - che renderebbe privata la piazza del V Municipio 5 di Roma.
Immagine del Comitato di quartiere www.lapigna.info
Sabato 3 dicembre è stata convocata dalle ore 11 un'assemblea di quartiere: nuovi progetti edilizi a piazza Nuccitelli Persiani? Riportiamo dal comitato di quartiere Pigneto-Prenestino:
In un processo che sembra non conoscere né fine né ostacoli, altre e nuove dinamiche speculative si affacciano all’orizzonte. Ad essere sotto l’attacco del profitto, della mercificazione ad ogni costo, della distruzione del tessuto sociale e delle operazioni finanziarie opache o fraudolente, è nuovamente Piazza Nuccitelli Persiani. Un luogo d’incontro, dei pochissimi rimasti, ancora libero da ingerenze commerciali, conquistato e mantenuto tale dalle comunità del territorio. Una piazza simbolo del Pigneto che non si arrende alla decadenza dei tempi, alla privatizzazione e capitalizzazione selvaggia da parte di pochi ma assai pericolosi personaggi  avidi di beni e risorse pubbliche e collettive. Dalle notizie circolanti, i box di via Gentile da Mogliano antistanti la piazza, stanno per essere venduti e trasformati, con un cambio di destinazione d’uso, nell’ennesimo inutile locale commerciale di cui certamente il Pigneto non ha bisogno.
Per informarci e trovare risposte, per resistere a questo ennesimo oltraggio alla cultura e alla storia del nostro territorio, invitiamo tutte e tutti a partecipare all'assemblea pubblica di sabato 3 dicembre dalle ore 11 davanti ai box di via Gentile da Mogliano, in cui sarà presente anche la presidenza dell'amministrazione municipale.
AGGIORNAMENTO 8 DICEMBRE
Si è interessato alla questione anche il circolo Città Futura di Legambiente, che ha dichiarato:
La mancanza di un piano commerciale - con la conseguente abbondanza in
particolar modo di locali notturni - è una delle ragioni che sta rendendo il Pigneto un
quartiere con molti problemi: dalla complicata convivenza tra residenti, frequentatori e
proprietari dei locali, alla difficile viabilità con traffico intenso e la mancanza di
parcheggi.
"Eliminare box auto in una zona dove trovare parcheggio diventa per i residenti sempre
più complicato - spiega il presidente Amedeo Trolese - è assurdo. Noi speriamo davvero che i cittadini siano supportati in questa battaglia, perché il Pigneto non ha bisogno di un altro locale della movida ma di spazi pubblici dove poter vivere la vita di quartiere".