31 dicembre 2016

Capodanno: 2 bus collegheranno il V Municipio al Centro



Attivate linee bus speciali per arrivare in Centro per la notte di San Silvestro-Capodanno anche per il V Municipio. Dalle 21 e 30, quando le linee normali verranno sospese, fino alle 2 e 30 ci saranno 16 linee attive tra cui due nel Quinto Municipio di Roma: il 50 che collega la fermata Pigneto della Metro C con la Stazione Termini e il 544 che collega la fermata S. Agnese/Annibaliano della Metro B1 con la fermata Parco di Centocelle della Metro C.


Centocelle, di nuovo illuminata l'area vicina alla Chiesa di san Felice



Tornano le luci nell'area accanto alla chiesa di San Felice da Cantalice a Centocelle. L'area ha anche delle panchine e un'area giochi, quindi d'inverno è importante avere l'illuminazione verso le 17, quando il sole tramonta presto.


30 dicembre 2016

Villa Gordiani, furto con scasso a Natale ai box a largo Irpinia



Un pessimo Natale per alcuni possessori di box a largo Irpinia, che hanno subito un furto con scasso con sottrazione di vari oggetti.

"L'amara scoperta, il giorno di Natale, è stata trovare il box ripulito di: valigie, borse, zaini, indumenti, biancheria, riserve di vino, detersivi, elettrodomestici e altro ancora. I ladri hanno agito indisturbati segando la saracinesca (elettrica) intorno alla maniglia. I box sono stati aperti quasi tutti.
Si parla tanto di telecamere e altri sistemi di tutela del cittadino ma, evidentemente, solo per le ricche zone del centro".


Alessandrino, Legambiente pianta un viburno coi bimbi della scuola Bonafede



"Il Viburno è finalmente arrivato dai bambini della classe 1a A della scuola elementare Bonafede all'Alessandrino. Ora saranno questi piccolini a prendersene cura!".

Una bella giornata di dicembre è stata un'occasione per gli alunni di avere a che fare con un po' di natura grazie all'iniziativa del circolo Città futura di Legambiente. La pianta ha un valore simbolico anche perché l'Alessandrino, noto per le strade coi nomi botanici, ne ha proprio una che si chiama via dei Viburni. La pianta era l'ultima del lotto che avevano donato dal parco dei Monti Aurunci a istituzioni e associazioni che ne facevano richiesta.


28 dicembre 2016

E luce fu: arrivano i led su viale Togliatti e nel V Municipio

Il piano di sostituzione delle luci con quelle a led, più luminose ed economiche, sta coinvolgendo anche Centocelle-Alessandrino e il Municipio 5 di Roma.

Luci a led su viale Palmiro Togliatti, V Municipio Centocelle.
Foto: Vincenzio Il Mercuzio (via Facebook)
Il piano di sostituzione voluto dalla precedente giunta comunale sta portando quindi i suoi frutti.
La foto di Vincenzo Il Mercuzio (che ringraziamo per avercene permessa la pubblicazione) mostra la netta differenza sia di colore (più tendente al bianco) sia di capacità di illuminare. Infatti ora le auto parcheggiate nello spazio centrale, una volta pieno di verde, si notano benissimo: ricordiamo che lì non è consentito il parcheggio, ci sono le aree apposite per farlo.

Nei commenti alla pubblicazione della foto su Facebook c'è chi si lamenta delle luci spente nel quartiere di Centocelle, problema riscontrato anche in alcuni punti all'Alessandrino.

27 dicembre 2016

Centocelle, trovate siringhe sugli alberi al parco Madre Teresa di calcutta


"Ho visto una cosa bruttissima al parco madre Teresa di Calcutta", così cominciava la conversazione online mentre ci inviava due foto raccapriccianti: siringhe infilate sugli alberi. Il degrado si fa avanti in un parco pubblico al confine tra il quartiere Centocelle e Alessandrino che potrebbe invece essere una risorsa per tutto il V Municipio di Roma. Invece sta diventando una risorsa per gli sbandati.


In questo caso la notizia (le foto ci sono state inviate a Natale, per dire come si può rovinare una giornata a qualcuno che vorrebbe solo passeggiare in pace nel verde) sono le persone che si vanno a drogare, lasciando i segni del loro agire nei posti dove sostano, in questo caso le iniezioni di eroina in vena, una delle cose peggiori da fare che negli anni 80 hanno fatto strage di vite e diffuso malattie come l'Aids.


26 dicembre 2016

Un consiglio: non parcheggiate agli angoli degli incroci (e sui marciapiedi)



Giovedì 22 dicembre 2016 c'è stato intorno alle 21 un incidente stradale a Centocelle tra via dei Platani e via delle Azalee. Una macchina, svoltando verso piazza dei Mirti, ha urtato un'altra automobile. La cosa da sottolineare è che, da quanto risulta dalla segnalazione che ci è stata fatta, l'urto è avvenuto con l'altra macchina ferma. La dinamica precisa non ci è chiara però c'è da ricordare un fatto, ormai dato per dimenticato: in prossimità degli incroci stradali non è permesso parcheggiare.


25 dicembre 2016

Notizie del giorno


15 gennaio

Pigneto, fuga di gas all'alba in una palazzina su Circonvallazione Casilina: evacuate per precauzione 16 persone dai vigili del fuoco

Meno buche da Natale su tre vie del V Municipio


A dicembre partita una task force antibuche per lavori da 7 milioni di euro anche su alcune strade nel V Municipio di Roma a Centocelle e Pigneto: stiamo parlando di viale della Primavera, via L'Aquila, viale Palmiro Togliatti.

Immagine dal sito del Comune di Roma
Ci sarebbero anche 500mila euro a disposizione di interventi nei tratti stradali più rovinati in corrispondenza dei binari del tram, non è chiaro però se rientrino quelli di via Prenestina e via Casilina.


24 dicembre 2016

Arriva in V Municipio "Te lo regalo se vieni a prenderlo"



Immagine del gruppo Facebook Te lo regalo se vieni a prenderlo - Roma Municipio V e dintorni

Un gruppo per oggetti da dare in regalo se vieni a prenderlo tutto per il V Municipio è una "Bell'idea!" come scrive Monica; "Grazie per avermi accettato, ottima iniziativa" aggiunge successivamente Luigi.

Ogni tanto nasce un gruppo per vendere oggetti usati o per scambi, oppure per donarli. Stavolta ne è nato uno appositamente per il Municipio 5 di Roma, il che rende più facile per chi vuole prendere uno degli oggetti proposti raggiungere il luogo di raccolta.

23 dicembre 2016

Centocelle, sgorga acqua da sotto terra in superficie a piazza dei Gerani


Una nuova fonte d'acqua miracolosa in quel di Centocelle! Svanito il momento dell'ironia è ora della cronaca: ci è stato segnalato che all'incrocio tra via dei Castani e viale delle Gardenie c'è una perdita di acqua da giorni. Vicino piazza dei Gerani accade però uno strano fenomeno che sfugge alla forza di gravità: l'acqua risale in superficie da sotto terra, sgorgando dall'asfalto dove ci sono dei saccheti blu. Per fortuna, come documenta la foto, c'è un tombino a recuperare il liquido in uscita.


"Lo spreco della vita", film girato anche a Tor Pignattara che ci farà riflettere



Due giovani filmaker presentano un film autoprodotto a Natale con alcune scene girate a Tor Pignattara. Si tratta de "Lo spreco della vita", che vuole trattare con delicatezza alcuni temi sociali di cui spesso sentiamo parlare nelle periferie come quella del V Municipio. Alcune delle riprese sono avvenute nei pressi dell'ospedale Vannini figlie di San Camillo.

22 dicembre 2016

Vietati i botti di Capodanno a Roma: i cani ringraziano!




AGGIORNAMENTO: Il Tar ha sospeso l'ordinanza dopo un'azione dei produttori di fuochi di artificio.

Ecco l'articlo originale:

Stop a botti a Roma, pericolosi per le persone e gli animali. È stata emanata oggi l'ordinanza che dispone il divieto assoluto di botti, petardi e fuochi d'artificio dal 29 dicembre alle 24 del 1° gennaio, in occasione dei festeggiamenti del Capodanno.

"Sguardo sulle borgate", la mostra fotografica a Villa Gordiani fino a gennaio



Quando la periferia diventa luogo di ispirazione, la mostra fotografica “Sguardo sulle borgate” Gordiani, Prenestino, Quarticciolo visitabile in zona Villa Gordiani anche a fine dicembre e a gennaio.

“Ammiro la periferia per la sua capacità di frontiera; attraverso queste esposizioni le fotografie tornano a casa loro, sul loro territorio.” Questa frase di Pasquale Pas Liguori, uno dei migliori fotografi della scena romana di oggi, racchiude il senso della mostra “Sguardo sulle borgate. Gordiani, Prenestino, Quarticciolo”, organizzata da Sguardoingiro, che si è inaugurata il 18 dicembre 2016, presso la sede di Gordiani in Comune, in via Pisino n. 30.


I cuccioli di Raya cerano casa: bellissimi e di taglia piccola (VIDEO)



Questi 5 cucciolotti nati il 4 novembre, sono una futura taglia piccola/medio-piccola e cercano ottime adozioni!

21 dicembre 2016

Autobus linea 213 e 412 Atac deviano percorso nel V Municipio


Gli autobus della linea 213 e 412 devono cambiare temporaneamente percorso per un divieto di transito a largo Irpinia per i veicoli pesanti. Il 213, in direzione di Cinecittà, da viale Irpinia proseguono per viale Telese, via Marcianise e viale Partenope. Al ritorno, verso largo Preneste, percorso su via Teano, viale Partenope sino a via Prenestina.

Per quanto riguarda i bus della linea 412 la deviazione è questa: da via Olevano Romano proseguono per via Prenestina, largo Irpinia, via Telese, via Marcianise e viale Partenope.

Ovviamente la modifica del percorso vale anche per le linee notturne: in questo caso per il bus N28 c'è una deviazione da via Prenestina per viale Irpinia, viale Telese, via Marcianise e viale Partenope.

Fonte: Roma Mobilità

Leggi anche:

Tornano i controllori fissi sugli autobus Atac nel V e VI Municipio


Foto: Steven Lek via Wikimedia su licenza CC BY SA 4.0 

Dal Parlamento una delegazione nelle periferie del V Municipio e Roma Est


Il Parlamento ha una Commissione d'inchiesta che si occuperà del degrado dei quartieri della periferia: la prima tappa è il 20 dicembre a San Basilio per poi passare nel V Municipio a La Rustica e Tor Sapienza. Una delegazione della commissione guidata dai parlamentari Andrea Causin e Roberto Morassut ha cominciato il tour delle periferie da Roma est.

Si tratta della prima iniziativa di questo tipo adottata dal Parlamento italiano. Successivamente si andrà a Tor bella monaca. L'obiettivo dovrebbe essere concentrarsi sul territorio ascoltando le segnalazioni che provengono dai quartieri.

Foto dalla pagina Facebook di Andrea Causin

20 dicembre 2016

Aiutiamo Mia, cucciola maltrattata cerca adozione (anche a distanza)


Mia è una cucciolona di quasi 1 anno che ha vissuto fino a poco tempo fa nel giardino di un'abitazione all'interno di un parco pubblico nella nostra zona. E' cresciuta allo stato brado, senza un riparo e senza nessuna cura. E' stata trovata più volte su strade a rischio, ad alto scorrimento,

È ufficiale: addio al cantiere Coni nel parco Alessandrino-Tor tre teste


L'impianto del Coni nel parco Alessandrino-Tor tre teste sembra non si farà più. È arrivata la conferma ufficiale da parte del V Municipio.

Ecco il testo in cui annunciano la decisione:
Sono stati definitivamente annullati i lavori iniziati l’estate scorsa nella vallata del Parco Alessandrino, meglio noto come Parco di Tor Tre Teste, per la realizzazione del playground da destinare ad attività sportive e ricreative.
I lavori, che sarebbero dovuti terminare entro tre mesi, erano stati avviati a seguito della Convenzione tra Roma Capitale e Comitato Olimpico nell’ambito del Progetto “Aree Sport e Parchi di Roma” che ha interessato tutti i Municipi di Roma Capitale.Il Municipio, che ha visto nella realizzazione di questa grande opera la modifica di un’area integra e naturalisticamente significativa del Parco, ha preso in considerazione congiuntamente con l’Amministrazione Capitolina, la possibilità di un’immediata sospensione dei lavori dando così seguito ad una mozione che il Consiglio del Municipio V  ha approvato all’unanimità.
La rinuncia da parte del Municipio alla realizzazione dell’impianto sportivo è stata ulteriormente rafforzata dalla volontà di cittadini, Associazioni, centri culturali e sportivi che hanno a cuore l’area verde del Parco Alessandrino.    

Un membro dell Coordinamento popolare per la difesa del parco Alessandrino-Tor tre teste aveva dato notizia in via ufficiosa, dicendo di essere stato contattato telefonicamente dal presidente del Municipio V Giovanni Boccuzzi. La notizia era già nell'aria, dopo la mobilitazione dei cittadini a cui era seguito un cambio di rotta promesso dalla giunta municipale e dalla maggioranza.

Alcuni cittadini avevano già notato una certa smobilitazione del cantiere con riempimento delle buche create per i lavori. Durante una diretta Facebook davanti al cantiere c'è stata l'affermazione in un commento che avvisava che lunedì sarebbe stato ufficiale il blocco dei cantieri. La conferma non è ancora definitiva ma i segnali ci sembra vadano in questa direzione.



Foto © Notizie V Municipio

Quarticciolo, cantiere fermo che porta degrado: la denuncia

cantiere quarticciolo roma

Questo articolo è stato creato qualche giorno fa. Siamo stati informati che nel frattempo il cantiere risulterebbe sparito. Rimane comunque valido quanto scritto in merito all'abbandono e al degrado. "Ora se passi da lì non c'è più niente, meno male che ho fotografato il cartello e che descriveva la seconda parte dei lavori...l amministrazione deve spiegare cosa è successo" ci ha aggiornato Adolfo Schina, attivista del quartiere Quarticciolo, che prosegue: "Le date di consegna lavori non c'erano, ma il progetto era approvato con aggiudicazione definitiva, la domanda è che fine ha fatto il cantiere, se riprende o se lo hanno annullato, cosa improbabile con un contratto aperto".

Ecco l'articolo originale sulla denuncia:

Cantiere fermo e abbandonato a Quarticciolo davanti alla chiesa a largo Mola di Bari, oltre alla pavimentazione c'è un'area recintata per una riqualificazione compresa nel Contratto di quartiere. Il cartello dei lavori non è neanche completo di informazioni, in quanto mancano la data di inizio e quella prevista di fine. Tra gli interventi doveva esserci anche un asilo a impatto zero di cui al momento non sembra esserci notizia.

Cantiere Quarticciolo

C'è anche un marciapiede da completare, con i nastri dei lavori caduti a terra. La denuncia ce la invia Adolfo Schina, attivista del quartiere Quarticciolo che si sta occupando della realizzazione del contratto di quartiere, spiegando che servirebbe anche una potatura degli alberi. "Il contratto di quartiere a Quarticciolo è di nuovo fermo! Questo è un pezzo di marciapiede, così da ormai 6 mesi - mentre inviava la foto su Facebook -...volevo denunciare questi fatti dopo tre mesi di silenzio sia per motivi personali e sia perché volevo vedere questa nuova giunta all'opera (...) i lavori si sono nuovamente bloccati e il quartiere è ormai rassegnato e destinato al degrado.


L'augurio è che Schina e il Quarticciolo abbiano risposta dal V Municipio e la speranza di veder chiudere i lavori per eliminare il degrado.

19 dicembre 2016

"Questa è la mia casa e mi piace vederla pulita" (foto della settimana)


"Lui è Anthony (nome di fantasia). Non so da dove venga. Non mi interessa. So solo che vive nel mio quartiere e campa chiedendo l'elemosina. Oggi è venuto con me a pulire un parco. Non ha chiesto niente ed ha rifiutato anche di farsi offrire il caffè. "Questa è la mia casa e mi piace vederla pulita, grazie per quello che fate". Grazie a te Anthony. Grazie davvero".

Foto e testo courtesy of Claudio Gnessi

Avevamo programmato una foto della settimana, che poi abbiamo sospeso perché ne avevamo selezionato un'altra (le pubblicheremo entrambe nelle prossime settimane). Poi abbiamo letto il testo che abbiamo riportato e ci siamo emozionati. Lo abbiamo riletto mentre preparavamo questo post e ci siamo riemozionati. Grazie a questa persona che ha aiutato a pulire il parco Sangalli a Tor Pignattara  anche da parte di Notizie V Municipio. Una lezione di vita.

FRA': la fiera dei regali di Natale accessibili e autoprodotti al Fusolab

 Si è svolta il 17 e 18 dicembre 2016, al Fusolab 2.0 in via della Bella Villa n. 94 (quartiere Alessandrino), la seconda edizione di FRA’ – Fiera del Regalo Accessibile. Chi è stanco del solito mercatino natalizio non può che fare un salto alla prossima edizione.


Un’ampia area espositiva disposta su quattro livelli, dove poter trovare tante idee regalo natalizie, dall’artigianato ai libri di editori indipendenti, dall’arte al food con i migliori prodotti bio, realizzati e confezionati dagli espositori e a costi accessibili. Come scrive Letizia Palmisano nell’articolo di presentazione dell’evento, “il Fusolab è tante cose: centro di formazione, palestra per il corpo e per la mente, centro di ritrovo, bar, Fiera del Regalo Accessibile. Visto che è una realtà che conosco bene e apprezzo, non potevo non realizzare un post ad hoc per la FRA”. Al piano terra poi c’è Break.0 un’area dove poter sostare per un aperitivo, per degustare ottimo cibo, fare due chiacchiere ascoltando buona musica tra un acquisto e l’altro.

Cosa puoi trovare al FRA' al Fusolab al quartiere Alessandrino 


Una esperienza interessante con tante, ma davvero tante, idee per un regalo natalizio diverso, unico, sostenibile, originale, rispettoso della territorialità e dei materiali. Al FRA’ si possono trovare: presepi fatti a mano con legno di quercia e ulivo; rimedi naturali della fitoterapia; miele prodotto nel parco regionale dell’Appia Antica e nel parco regionale dei Castelli romani; ceramiche sarde e pezzi unici realizzati con la tecnica giapponese raku; marmellate calabresi senza zuccheri aggiunti; laboratori del riciclo; creazioni artigianali fatti con fili, stoffe, uncinetti provenienti da varie parti del mondo; libri, ricettari, borse e centro tavola realizzati con materiali naturali; taccuini fatti a mano sullo stile dei midori giapponesi; quadri ispirati al cinema e alla musica; giocattoli in legno; bijoux di ogni tipo, scampoli di stoffa e gomma crepla usati per creare orecchini, collane, bracciali e portachiavi; peperoncini provenienti da ogni parte del mondo; olio, ortaggi e dolci bio; lampade e vari portaoggetti davvero originali realizzati con vecchi vinili; disegni che raccontano micro storie, molte per bambini, come la bella illustrazione della filastrocca di Rodari “Quanti pesci ci sono nel mare”.

...


Dario Minghetti, presidente di Fusolab, ci parla di come è nata l’associazione, “che è di promozione sociale, senza scopo di lucro, e mira ad essere un punto di riferimento ed aggregazione per il quartiere, soprattutto per ragazzi e bambini, punta su prodotti di qualità, senza nessun contributo pubblico ma grazie al lavoro dei soci. Persegue finalità di solidarietà sociale e di promozione e diffusione della cultura del sapere attraverso l’esercizio consapevole della libertà in ogni ambito relativo all’arte e alla comunicazione, tramite un uso innovativo delle nuove tecnologie e dei canali comunicativi”.

“Molte le attività proposte dall’associazione, anche grazie alla partnership con l’UPTER – Università Popolare di Roma - come ci dicono Alessandro Torre e Danila Dobre. Fusolab, infatti dopo la sede centrale Upter rappresenta il centro più importante con oltre ottanta corsi promossi.” Il Fusolab ha partecipato al bando del Comune “Roma creativa” con il progetto “Periferica”.

Lea Capriotti
(foto e testo)

Centocelle, incidente a piazza delle Peonie: bisogna riorganizzare l'area



L'incidente stradale avvenuto a Centocelle all'incrocio tra via delle Robinie e via dei Narcisi dovrebbe farci riflettere sulla pericolosità dell'area di piazza delle Peonie per il tipo di traffico stradale.

Andiamo al fatto: nella notte di sabato 17 è avvenuto uno scontro tra due macchine, di cui quella nella foto ha visto la rottura del paraurti. Ci informano che l'altro mezzo avrebbe subito un danno a uno sportello e che una ragazza avrebbe sbattuto la testa e che per questo è stata chiamata un'ambulanza.

Quell'incrocio è un problema. È largo e caotico, con automobili parcheggiate dove non dovrebbero, strisce pedonali non sempre ben visibili così come la segnaletica orizzontale in genere, macchine che passano velocemente in una strada, via delle Robinie, dove transitano anche autobus.

Servirebbe che le istituzioni si confrontassero con la cittadinanza per capire come migliorare la situazione e come eventualmente riorganizzare piazza delle Peonie e l'incrocio Robinie/Narcisi/Giunchiglie, soprattutto per evitare che sia un pedone, un anziano o un bambino, a subire un incidente grave.


Un progetto di ristrutturazione e riorganizzazione di tutta l'area compresa via dei Noci era stato presentato dal comitato No Pup dell'omonima via, progetto disegnato dall'architetto Silvio Bruno del comitato di Centocelle Storica. L'idea era di mantenere i parcheggi ma più ordinati e dare più spazio ai pedoni, spingendo le automobili a ridurre la velocità.

Chi si farà carico di trovare una soluzione o di utilizzarne una già pronta?

Foto dell'incidente e segnalazione di Bryan Villani

18 dicembre 2016

La pittura del silenzio, lo sguardo fotografico di E. Hopper in mostra al Vittoriano


“La mia unica ispirazione è stata me stesso”: questa frase di Edward Hopper, in mostra al Complesso del Vittoriano fino al 12 febbraio 2017, riassume il senso della sua pittura. Il suo desiderio, come lui stesso ha ammesso, era riprodurre la luce riflessa: “forse non sono troppo umano ma il mio scopo è stato semplicemente quello di dipingere la luce del sole sulla parete di una casa”. Al Vittoriano si possono ammirare circa 60 opere che riassumono un po’ tutto l’arco temporale della pittura di Hopper, dagli anni giovanili, con l’esperienza parigina e l’influenza dei pittori impressionisti, in particolare Degas, agli anni newyorkesi e quelli vissuti a Truro nella penisola di Cape Cod. Tra le opera esposte, per citarne alcune: Second Story Sunlight, New York Interior, Summer Interior, South Carolina Morning, Le Bistro or The Wine Shop, Soir Bleu, Gas.


Le immagini piccole in sequenza:
Second Story Sunligh, Gas, Summer Interior.
Hopper è tra gli artisti più noti del XX secolo e tra quelli che hanno maggiormente segnato la storia della pittura americana. I suoi quadri colgono attimi, sia di persone che di panorami. Uno sguardo simile ad uno scatto fotografico, avvolto in un silenzio carico di mistero e di interrogativi. Basti pensare alle grandi distese con strade poco trafficate, squarciate da quel tocco di luce, che solo Hopper riesce a dare, alle notti illuminate dai neon, ai bar poco frequentati, dove le persone sembrano a sé stanti senza nessun legame, alle case che appaiono isolate, alle donne spesso ritratte sole in camere da letto o sul ciglio di una porta, delle quali si può immaginare cosa è accaduto ma sospese in una tensione sul ciò che accadrà dopo; storie di cui non comprendi il destino.
La sua arte ha profondamento influenzato il cinema. Della sua fascinazione ne sono stati catturati registi come Hitchcock, che si è ispirato ad un suo quadro per ricreare il Motel di Psyco, Lynch per le atmosfere di Velluto Blu, Dario Argento con Nighthawks per il bar di Profondo Rosso, Antonioni per Deserto Rosso e L’Eclisse, Wenders per le pompe di benzina e i motel in Paris Texas, solo per citarne alcuni. Grande influenza, inoltre ha avuto la pittura di Hopper nella pubblicità e nel fumetto.
L’esposizione è stata prodotta e organizzata da Arthemisia Group in collaborazione con il Whitney Museum of American Art di New York, sotto l’egida dell’Istituto per la Storia del Risorgimento in collaborazione con l’Assessorato alla Crescita Culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Curatrice della mostra Barbara Haskell del Whitney Museum in collaborazione con Luca Beatrice.
Lea Capriotti

17 dicembre 2016

Centocelle, a fuoco un altro mezzo Ama dopo Torpignattara



Un'altro mezzo dell'Ama in fiamme a Centocelle nel V Municipio: dopo il camion per la raccolta rifiuti a Torpignattara ora un camioncino per la pulizia stradale si incendia a piazza delle Iris.

Nel pomeriggio di sabato 17 dicembre, era ancora giorno, il mezzo ha preso fuoco, con un fumo che si vedeva anche a viale della Primavera dove c'è il centro commerciale. Per fortuna non risultano feriti a seguito di nostre domande e i vigili del fuoco sono intervenuti tempestivamente. I getti d'acqua hanno spento le fiamme, abbiamo giusto notato il vetro davanti rotto in due punti, non sappiamo se per le fiamme, per il getto d'acqua o per il tentativo di fuga del guidatore.


In poco più di una settimana è il terzo mezzo che prende fuoco nei quartieri del V Municipio, dopo il bus Atac su viale Palmiro Togliatti e il camion a via della Marranella. A questo punto ci resta difficile immaginare sia solo una coincidenza, servirebbe fare attenzione alla manutenzione dei mezzi, anche perché ogni mezzo rotto è uno in meno per strada a fare il lavoro di cui c'è veramente bisogno.


Grazie a Centocelle News per aver condiviso il video serale.

Il mercatino del baratto sbarca sotto Natale nel quartiere Alessandrino


Dopo l'attenzione che ha suscitato su Notizie v municipio l'articolo su Yard Market a Centocelle informiamo i lettori che si ripeterà il 18 dicembre il mercatino del baratto al Cip del quartiere Alessandrino di Roma a via delle Ciliegie 42, dalle ore 9 alle16.

Ci sarà anche un concerto jazz: dalle ore 14,30 i Blue poppies trio con sax, chitarra e percussioni per un viaggio tra le più belle pagine della storia del jazz. Sarà possibile pranzare ascoltando alcune rivisitazioni del repertorio ballad, bossa, jazz manouche e  swing!


Scrivono gli organizzatori dell'evento: "Torna il mercato nel quartiere Alessandrino di Roma! Vogliamo dare corpo ad uno spazio fatto di festa solidale libera da mercificazioni e alla portata di tutti. Un luogo di partecipazione attiva alla vita del quartiere, Consumo critico e produzioni sostenibili, Confronto tra produttori e consumatori. Troverai: uova e verdure fresche, pane, formaggi, carni, biscotti, olio, vino, miele e tanto altro ancora, tutto venduto direttamente dai produttori. In più artigianato, la Ciclofficina delle ciliegie con spazio per riparazioni, concerti e laboratori per grandi e piccini, pranzo sociale, angolo pic-nic e barbecue a disposizione e se hai un’idea portala…".


Programma della giornata ( in aggiornamento...)
ore 9.00 apertura mercato
ore 10.30 laboratorio ' Impariamo a fare il pane e ad usare la pasta madre'
ore 11.00 laboratorio creativo per piccini a tema natalizio
ore 11.30 laboratorio di tango
ore 13.00 pranzo sociale su prenotazione



La foto in copertina è del Cip Alessandrino

Visita straordinaria nel tunnel del parco di Centocelle, da non perdere


Il Settimo Biciclettari e la Comunità per il Parco Pubblico di Centocelle hanno organizzato una visita straordinaria alla galleria della metro di Mussolini, un'opera incompiuta pensata nel 1941 dalla Stefer come variante della ferrovia Roma-Fiuggi. 


La galleria passa sotto il Parco di Centocelle e può essere finalmente visitata - per la prima volta - grazie al lavoro svolto dai volontari della Comunità per il Parco Pubblico di Centocelle. Cittadini e associazioni nella giornata di sabato 17 dicembre  2016 si sono riuniti per fare una pulizia straordinaria in virtù dell'evento del 18.


L'obiettivo di questa iniziativa è riscoprire i tesori di questo Parco e sensibilizzare i cittadini e le istituzioni sulla necessità di rendere finalmente fruibile l'intero Parco.


La storia di questa galleria, dalla sua nascita fino ai giorni nostri, verrà raccontata dagli stessi volontari del Parco Pubblico di Centocelle che si stanno adoperando per la sua riqualificazione.
Appuntamento al laghetto del Parco degli Acquedotti. Da lì passeremo lungo la ciclabile di Viale Giulio Agricola e Viale Nobiliore, sfruttando il percorso pensato dal Settimo Biciclettari per collegare il Parco di Centocelle con il Parco degli Acquedotti.

La visita comprende l'accesso, per la prima volta, all'interno della galleria. Chi vuole entrare può portare una torcia.


16 dicembre 2016

Si è dimesso anche Giacomi, assessore Ambiente del V Municipio


Il giorno in cui abbiamo saputo delle dimissioni dell'assessore comunale all'Ambiente Paola Muraro, a cui è seguita la dipartita del vice capo di gabinetto Raffaele Marra, è andato a fuoco un camion dell'Ama a Torpignattara, un presagio probabilmente.


Perché anche il Municipio V di Roma ha visto un'uscita di scena. L'assessore municipale all'Ambiente Emilio Giacomi ha dato le proprie dimissioni. Ora la giunta guidata dal presidente Giovanni Boccuzzi dovrà trovare un altro nome per gestire uno dei temi in cui il Municipio ha più peso e diritto di parola nei confronti dell'amministrazione comunale.

Le dimissioni sono avvenute il 5 dicembre, formalmente per motivi personali, come viene riportato nel documento ufficiale.


L'ex presidente del V Municipio Giammarco Palmieri ha polemizzato sulla scarsa informazione data alla notizia, visto che non è un evento accaduto in data odierna.




Più ironico il consigliere di opposizione del Quinto Municipio Stefano Veglianti, ex assessore all'Urbanistica e vice presidente della giunta Palmieri: "Che dire: Assessori all'ambiente al tempo dei 5 stelle...si sta come d'autunno sugli alberi le foglie..." pubblicando su Facebook un mucchio di foglie a terra.

Conosci i volontari di Legambiente sul territorio



Sabato 17 dicembre nella sede del Circolo Città Futura di Legambiente (via Alceste Trionfi, 29- Centocelle) i volontari accoglieranno tutti coloro che vorranno conoscere meglio le attività ed entrare a far parte del Circolo. 

Dicono gli organizzatori; "Un pomeriggio di festa da trascorrere insieme per parlare di quelle piccole azioni che possiamo mettere in pratica quotidiamente per fare del bene a noi ed all'ambiente! Pensare globalmente, agire localmente".


Via Marranella, quando Tor Pignattara può diventare un incubo di degrado

Gli abitanti di via della Marranella a Tor Pignattara stanno vivendo un incubo. Immaginatevi di uscire di casa, aprire il portone e ritrovarvi davanti una montagna di spazzatura davanti. Continuamente...e non solo. Davanti a un civivo si presenta una situazione inaccettabile, soprattutto per quelle persone che si comportano in maniera delinquenziale abbandonando frotte di rifiuti in strada. Tra cui, come si vede, anche alcune attività commerciali.


Aggiungiamoci anche le macchine costantemente parcheggiate in doppia fila, davanti ai cassonetti. Una situazione poco dignitosa purtroppo diffusa, un po' per maleducazione, un po' per scarsità di parcheggi...perché "tanto è solo per cinque minuti...". Che però rende difficile la raccolta da parte dei camion dell'Ama, e magari gli stessi che parcheggiano dove non dovrebbero poi si lamentano che i secchioni sono sempre pieni...

Degrado Tor Pignattara

Ecco quanto denunciano i condomini del civico 7: "Chiediamo lo spostamento dei cassonetti perché ci ritroviamo l'immodizia dentro casa. Essendoci la banca e l'ospedale ci sono sempre macchine in doppia fila e ci vorrebbe un vigile fisso, cosa al quanto improbabile. Andrebbero spostati i cassonetti pochi metri più avanti a piazza della Marranella. Il nostro condominio è composto da due seminterrati e due piani rialzati e vi lasciamo immaginare l'estate con tutte le tossicità che ci tocca respirare. Non bastasse l'immodizia è diventato ritrovo e wc per squilibrati".

Ci fanno sapere che è più di un anno che fanno segnalazioni all'Ama ma senza vedere risolto il problema, facendoci sapere anche alcuni delle pratiche e protocolli di richiesta aperti.

Azione di bonifica al Parco Archeologico di Centocelle il 17 dicembre


La Comunità per il Parco Pubblico di Centocelle ha denunciato la situazione del canalone e chiesto la bonifica mesi or sono interessando gli organi competenti con foto e monitoraggi continui. In assenza di decisioni a riguardo, hanno deciso di intervenire, almeno al fine di contenere il degrado: - sabato 17 continuerà l'opera di pulizia con la bonifica del lato dell'Ex-Agip grazie a cittadini volontari e alle comunità locali (con il patrocinio del V Municipio) mentre - domenica 18, in occasione della visita al tunnel, sarà di dominio pubblico la situazione di degrado del 2° stralcio a seguito dell'interruzione dei lavori con il fallimento della Ditta che avrebbe dovuto riqualificare l'area.

Ecco il testo divulgato: 

In questi mesi, come Comunità per il Parco Pubblico di Centocelle, abbiamo fatto un percorso che ci ha portato a verificare come la collaborazione comporti risultati concreti che vanno al di là delle aspettative, perché crea un clima di fiducia reciproca e diffusa e stimola la capacità delle persone nel trovare soluzioni condivise.

Lo stato di degrado in cui versa il Parco di Centocelle, ci ha spinto quindi a moltiplicare gli sforzi, e fare squadra nel perseguire l’obiettivo di creare una rete stabile, aperta a tutte le associazioni e le comunità presenti nel Parco e nei territori limitrofi. 

Da sempre riteniamo e affermiamo che il Parco di Centocelle è “risorsa” del territorio, che merita di essere vissuto e conosciuto da più persone possibili, e che solo così si diffonderà la percezione che è un luogo sicuro, e solo così si allontanerà il degrado. Puntare sull’apertura di nuovi accessi è la nostra strategia, e l’area dell’Ex-Agip è un accesso al Parco, un accesso importante.  Ora, non stiamo a sindacare su questioni molto complesse e di natura sociale, politica ed istituzionale, sul perché ci siano delle persone che lo occupano, ma vediamo le cose dal punto di vista del bene del Parco. In quest'ottica collaborare significa garantire un accesso pulito e collaborazione significa anche passi verso l’integrazione, l’auspicio di migliori condizioni di vita, mantenendo un dialogo aperto e costruttivo con le comunità locali di tutti e tre i Municipi che si affacciano sul Parco.

E’ con queste motivazioni che con la presente siamo a segnalare un’iniziativa di bonifica ambientale che si terrà in data 17 dicembre, presso l’area a ridosso dell’ex-Agip (Via Casilina angolo Viale Palmiro Togliatti, fronte fermata “Parco di Centocelle” della Metro C)  in stretta collaborazione con l’Associazione Nuova Vita della Comunità Rom, e di tanti altri volontari, continuando l’opera di ripristino del decoro del Parco realizzata dalla Comunità per il Parco Pubblico di Centocelle in accordo con tante altre realtà collaborative

 Con l’augurio di avervi tra noi all’evento ed a quelli che seguiranno, vi salutiamo cordialmente

                                              Comunità per il Parco Pubblico di Centocelle

 


Riferimento per la presente comunicazione Alessandra Noce e Urio Cini    
Contatti:


Per le segnalazioni:

15 dicembre 2016

Tornano i controllori fissi sugli autobus Atac nel V e VI Municipio


Tornano i controllori fissi su alcuni autobus Atac nel V Municipio e nel VI, in via sperimentale, così almeno promette la giunta comunale. Di cinque linee ci sarà il bus 106 che Da piazza delle Camelie a Centocelle arriva fino a Grotte Celoni. Le altre linee sono tra Anagnina e Grotte Celoni (046, 047, 507) a eccezione del 107 che arriva a Pantano.


Il Messaggero, quotidiano abbastanza critico verso la giunta Raggi, denuncia però che i controllori non sarebbero in realtà fissi ma agirebbero non molto diversamente dai classici controllori che ogni tanto capita di incrociare sugli autobus.

L'esperimento dei controllori fissi dovrebbe servire per ridurre la percentuale di coloro che utilizzano il trasporto pubblico di Roma senza pagare né biglietto né abbonamento.

Fai un regalo di Natale diverso con Fra' al Fusolab (quartiere Alessandrino)

Fare regali di Natale in V Municipio 5 di Roma spendendo poco e trovando prodotti originali made in artigianato vero, tutto questo sarà possibile al Fra - Fiera del regalo accessibile al Fusolab nel quartiere Alessandrino. Riportiamo l'articolo di presentazione dell'evento prodotto dalla giornalista ambientale e blogger Letizia Palmisano.
fra regalo accessibile
Fiera del regalo accessibile al Fusolab
Il Fusolab è tante cose: centro di formazione, palestra per il corpo e per la mente, centro di ritrovo, bar (come per il 2015) Fiera del Regalo Accessibile all’Alessandrino (Roma). Visto che è una realtà che conosco bene e apprezzo, non potevo non realizzare un post ad hoc per la FRA’
Fusolab 2.0 presenta la seconda edizione di FRA’ Fiera del Regalo Accessibile a partire dalle 10.00 per le intere giornate di sabato 17 e domenica 18 dicembre 2016.

FRA’ è la prima fiera totalmente dedicata al regalo:

ACCESSIBILE
Perchè ogni regalo che sceglierai di acquistare quest’anno al FRA’ sarà rigorosamente <=50 €
AUTOPRODOTTO
Perchè tutto ciò che acquisterete sarà rigorosamente prodotto e confezionato dai nostri espositori.
Quattro “aree regalo” disposte sui tre piani del grande villaggio Fusolab!
PRODOTTI BIO
I migliori prodotti bio per il miglior cesto Natale 2016!
ARTIGIANATO
Al primo piano, l’intera sala concerti si trasforma nel gran bazar della Bella Villa;
EDITORIA
Sempre al secondo piano, libri di editori indipendenti che non possono mai mancare come da miglior tradizione.

E non finisce qui: (LEGGI IL RESTO SU LETIZIAPALMISANO.IT)

14 dicembre 2016

La Rustica: "l'albero è caduto da mesi!", viene tolto dai cittadini

Volontari hanno rimosso un albero caduto a via Dameta nel quartiere La Rustica nel V Municipio. Alcuni cittadini del comitato di quartiere hanno deciso di sopperire all'assenza delle istituzioni per risolvere da sé la questione, togliendo un alberello spezzato che si trovava in un aiuola.

Il comitato di quartiere La Rustica toglie l'albero caduto da mesi. Foto di Sergio Vitali

L'iniziativa è arrivata pochi giorni dopo la lamentela di un abitante del quartiere La Rustica che ha denunciato su Facebook come i resti dell'albero erano a terra da mesi senza che nessuno fosse intervenuto.

La Rustica è il quartiere più a nord est del V Municipio e, come Tor Sapienza, i cittadini denunciano il senso di abbandono e lo stato di degrado in aumento nel quartiere.

Un albero di Natale 'pulito' al Parco Sangalli a Torpignattara

Anche quest’anno i cittadini a Tor Pignattara si incontrano al Parco Sangalli per decorare l’albero di Natale e, come da tradizione, distribuire dolci e regali ai bambini. Un'occasione per abbellire il quartiere dopo il furto delle palle di Natale avvenuto poco tempo fa proprio a Torpignattara nel V municipio.


Ecco cosa scrivono sull'evento:

Ma la vera festa la faremo al Parco che, purtroppo, a 2 mesi dal cambio di gestione ancora versa in condizioni pietose. Per questo motivo, prima dei regali e dell’addobbo, vi invitiamo a una pulizia collettiva. Armatevi quindi di guanti, scope e quant'altro. Noi allerteremo l'AMA per farci dare supporto.

Ci sarà da faticare, lo sappiamo, come sappiamo che siete stufi di fare ciò che le istituzioni dovrebbero fare. Ma onestamente non ce la facciamo ad arrenderci di fronte a questo stato di cose.

Sarà una festa diversa, sudaticcia e faticosa, ma crediamo che alla fine della giornata avremo fatto un bel regalo al nostro quartiere, mandando al contempo un messaggio chiaro alle istituzioni: noi il parco non l’abbandoniamo e ci aspettiamo che anche loro facciano lo stesso con interventi rapidi e risolutivi.

p.s. ovviamente portate anche palline e decorazioni per l'albero!

Aperitivo solidale a Centocelle dell'associazione 100zampe

Aperitivo solidale domenica 18 dicembre 2016 dalle ore 19 al WestRock Beer di Via delle Fresie 6 a Centocelle.  Natale è un momento importante e simbolico, che anche quest’anno vogliamo festeggiare insieme, ma questa volta come animali umani in cammino verso il cambiamento. 

Scrivono sulla pagina Facebook dell'evento: "Aperitivo benefit 100Zampe: animali umani in cammino, aspettando Natale. Il nostro sogno è quello di diffondere una buona relazione tra uomo, ambiente e animali, rispettando le esigenze di benessere di tutti, sia dal punto di vista fisiologico che mentale, secondo un approccio cognitivo zooantropologico".
 

Parte del ricavato dell'aperitivo sarà devoluto alle attività dell'associazione 100zampe e al sostentamento dei cani Mia e i cuccioli di Raya. Per l' occasione, sarà possibile effettuare anche il tesseramento sostenitori 2017 e avere il Calendario 2017 (in omaggio per i nuovi tesseramenti).
Per tutti i sostenitori… un piccolo regalino per Natale da 100Zampe!


Consumazione, più piccolo buffet senza ingredienti di origine animale, 7 euro. La prenotazione non è obbligatoria, ma è gradita la conferma.

Questa volta però avvertono: "Vi aspettiamo senza cani, per evitare sovraffollamento e stress".

13 dicembre 2016

Torpignattara, camion dell'Ama va a fuoco a via della Marranella

A fuoco un camioncino dell'Ama a via della Marranella nel quartiere Torpignattara al V Municipio. L'incendio del mezzo ha coinvolto anche altre automobili di cui nons appiamo ancora i danni. Ci riferisce Massimo Previtero, reporter civico per l'occasione per Notizie V Municipio: " È un furgone della spazzatura, per fortuna il conducente pare sua riuscito a mettersi in salvo ,ora sono intervenuti i vigili del fuoco e ambulanza". 
Alcuni cittadini hanno sentito un botto e preoccupati sono scesi in strada, trovandosi di fronte una bella fiamma e la paura di feriti o peggio.


Scrive Claudio Gnessi sul gruppo del comitato di quartiere di Tor Pignattara pubblicando le foto che potete vedere di seguito: "Un guasto elettrico al sistema di sollevamento, proprio nel momento in cui il braccio stava per svuotare il cassonetto, all'origine della fiammata. Coinvolte anche due auto parcheggiate sulla via. Fortunatamente nessun ferito. Il conducente è illeso. I danni, da quanto si apprende dai responsabili AMA presenti in zona, sono a carico dell'azienda. Le operazioni di bonifica e rimozione del mezzo andranno avanti ancora per alcune ore".

Pochi giorni fa era andato a fuoco un bus atac su viale Palmiro Togliatti nel V Municipio 5. 

Foto di copertina: © Massimo Previtero


Campo rom via Salviati a Tor sapienza: finalmente comincia la bonifica

Cominciano le azioni per ridare dignità all'area di via Salviati dove c'è il campo rom. Così ci informa la maggioranza in V Municipio 5: "Sono iniziati oggi i primi interventi nel quartiere Tor Sapienza, finalizzati alla pulizia e allo smaltimento di tonnellate di rifiuti di ogni genere accumulati a ridosso del campo rom di Via Salviati. Una situazione diventata insostenibile per i cittadini residenti e per tutti coloro che transitano nelle strade limitrofe.
Foto di Mia Felicita via Flickr su licenza Creative Commons
In una prima fase, l’Ufficio Tecnico del Municipio, con la supervisione della Polizia Locale, sarà impegnato alla rimozione dei new jersey che, seppur collocati a suo tempo per impedire il parcheggio selvaggio dei furgoni lungo il marciapiede del sottopasso di Via Guglielmo Sansoni, hanno invece determinato l’allargamento dei confini del campo rom trasformando quello spazio in una discarica a cielo aperto.

Sarà determinante in una fase successiva l’intervento dell’Ama che, con un’azione di bonifica dell’intera area esterna al campo, provvederà, con i mezzi adeguati all’intervento, a rimuovere e a portar via materiali ferrosi, plastica, mobili, materassi e ogni genere di rifiuto accumulato nel tempo".

12 dicembre 2016

Basta cemento nel parco Tor tre teste-Alessandrino: la 'rabbia civica' dei cittadini

cantiere coni parco alessandrino tor tre teste
Aumentano le persone ai presidi davanti all'ennesima costruzione Nel Parco Giovanni Palatucci tra Alessandrino, Quarticciolo e Tor tre teste, il centro sportivo voluto dal Coni sotto la guida di Malagò e Montezemolo in occasione delle Olimpiadi Roma 2024 che, però, non vedono più la candidatura della Capitale.

C'erano esponenti del Coordinamento Popolare per la Difesa del Parco Alessandrino, del Cip Alessandrino, Legambiente, Wwf con i cittadini che si sono raccolti per capire cosa possono fare per bloccare il cantiere realizzato senza ascoltare i quartieri, il territorio, le persone.


Il Wwf Pigneto-Prenestino ha creato una petizione
che sta raccogliendo centinaia di adesioni in pochi giorni, potrebbe trasformarsi in uno strumento importante per dimostrare la contrarietà dei cittadini e dell'opinione pubblica a questo progetto nella vallata.

Ad ascoltare le proteste e le rivendicazioni il presidente della commissione ambiente del V Municipio Cosimo Puliti. Abbiamo chiesto se il presidente del Municipio 5 Giovanni Boccuzzi, dopo aver rilasciato dichiarazioni positive durante la presentazione del progetto del Coni, si fosse attivato per capire in cosa consistesse l'impianto sportivo e dove si sarebbe fatto esattamente. Puliti ha risposto che già nelle settimane successive sono state prodotte delle documentazioni per chiedere quanto meno lo spostamento dei cantieri, come ci aveva rivelato Boccuzzi quando lo abbiamo intercettato durante la Giornata nazionale degli alberi.


A proposito di alberi, il rischio è che il progetto ne faccia segare un po': intorno alla vallata si trova un'alberatura e ci hanno fatto presente che l'attuale delimitazione dei lavori è solo temporanea rispetto alla situazione finale.

Puliti, di fronte alla spiegazione di come il parco Palatucci ha perso negli anni fette di terreno a favore di impianti e progetti vari, il penultimo è la Prenestina Bis, ci ha rivelato che tramite il Comune si è lavorato a un piano particolareggiato per le aree verdi inviato alla Regione Lazio, da cui si attende l'ok o eventuali modifiche migliorative.

C'è ottimismo sul blocco dei cantieri ma, come ha spiegato un attivista del Coordinamento per il parco Alessandrino Tor tre teste, ci vuole un attimo nel veder crescere la struttura una volta completati i lavori preliminari di installazione e costruzione.

I cittadini sono arrabbiati e non mollano, non sembra abbiano voglia di assistere inerti all'ennesima scelta discutibile.

Hanno rubato le palle di Natale...che palle!


A Tor Pignattara, dove alcuni cittadini grazie anche al supporto dei negozianti di zona avevano addobbato un alberello per le feste. Furto? Vandalismo? Dispetto? Chi lo sa, certo un brutto gesto degno di cattiveria gratuita che toglie il bello ai cittadini e dona il vuoto umano dentro di sé

Scrive Lu Angelini:
UNA VERGOGNA!!!
RUBATE LE DECORAZIONI NATALIZIE CHE ADDOBBAVANO LE AIUOLE DI TOR PIGNATTARA.
In questi giorni alcuni negozianti della via avevano allestito, con palle e nastri, gli alberelli davanti ai loro negozi. Ieri, nel corso della notte, qualcuno ha pensato bene di portarsi via tutto...forse per abbellire l'albero di casa sua? Un episodio di vandalismo da condannare assolutamente, i negozianti però non si danno per vinti e presto saranno pronti per sistemare nuove decorazioni...BUON NATALE


Per quel che può valere portiamo la solidarietà di Notizie V Municipio.